Migliori stampanti con sistema in quadricromia: guida alla scelta e articoli

Le stampanti: cosa c’è da sapere sui colori

Le stampanti presentano di base quattro colori che sono: ciano (in inglese cyan), magenta (magenta), giallo (yellow) e nero (key).

Questi colori servono per stampare normalmente e quindi li chiameremo colori base di un sistema chiamato quadricromico che quindi segue quattro colori.

Senza uno di questi colori la stampa risulta impossibile nel vero senso della parola: non potremmo stampare nemmeno un foglio bianco con caratteri neri, magari un documento così fatto di lavoro e via dicendo.

I colori vengono bene, ma non possiamo sicuramente pretendere una determinata brillantezza di colori vivaci o la riproduzione di colori fluo, questi sono realizzabili infatti a partire da sei colori di base. Praticamente accade che ai colori normali se ne aggiungano due, che possono essere o arancione e verde, oppure magenta chiaro e un altro colore analogo.

In questo modo se i due colori aggiuntivi sono i primi, allora potremo aspettarci dalla stampa che i colori che possiedono un carattere più scuro abbiano delle sfumature particolari. Mentre se aggiungeremo la coppia di colori con magenta chiaro allora dalla stampa, per quanto riguarda i colori più vivaci, o il blu, o i colori fluo, possiamo aspettarci di sicuro una bellissima brillantezza e vivacità cromatica.

Meglio quattro o sei colori?

Se siano meglio i quattro colori di base di cui ho parlato, oppure i sei con le coppie variabili aggiuntive che determinano una certa brillantezza o meno, oppure delle sfumature sui colori scuri, non è sempre così chiaro. Questo significa che essendo delle sottigliezze, dei dettagli, dipende da soggetto a soggetto. Ovvero c’è chi non nota nemmeno la differenza tra le due tipologie, e c’è chi invece la nota perché è attento ai colori e ama che vengano messi in risalto come si deve.

Per quanto riguarda le fotografie, realizzabili al meglio con stampanti del marchio Canon, queste sicuramente hanno una resa maggiore in termini di qualità di colore se abbiamo una stampante con sei colori, quindi esacromatica e non quadricromatica.

Inoltre se parliamo dei modelli del marchio Canon, questi prevedono anche un numero di filtri per la fotografia, allo scopo di rendere i colori davvero fedeli al reale.

Il marchio Canon

Per quanto riguarda i costi siamo su circa 250 euro per modelli di questo marchio, che sono adatti sia per stampare fotografie che per stampare immagini colorate e limpide.

Il prezzo direi che è molto buono in quanto per le prestazioni che presenta, potrebbe costare davvero molto di più, considerando poi che esistono delle tipologie di stampanti di alcuni marchi, questo ad esempio è il caso della Samsung, i quali arrivano anche a 1000 euro circa o poco di meno.

Queste sono delle macchine da guerra, con funzioni efficienti ed utili soprattutto, con funzione fronte-retro ad esempio e non solo, con stampe rapidissime di magari 30 pagine di documento in un minuto di tempo.

Quanto deve stampare una stampante in un minuto?

Diciamo che le stampanti di norma stampano circa 15 fogli a stampa, nell’arco di tempo preciso di un minuto, ci sono marchi come ad esempio HP che, nella loro fascia economica, propongono a buon prezzo dispositivi che stampano poco sopra la media, e la cosa è molto buona. Ma ovviamente si può crescere sempre di più, e più si cresce più il prezzo sale, le due cose sono direttamente proporzionale, per usare una terminologia fisica per intenderci.

Questo è normale, in quanto la qualità dei materiali e delle prestazioni, la rapidità e la limpidezza di stampa, sono variabili che accrescono il prezzo, come d’altronde accade in molti altri casi sul mercato. Quando arriviamo a stampare, che nell’arco di tempo fisso sempre di un minuto, hanno la capacità di stampare circa 30 pagine o anche di più, siamo davanti a modelli di stampanti che davvero hanno un prezzo molto alto.

Per chi sono consigliate stampanti costose?

Ovviamente ognuno di noi può decidere di comprare una stampante liberamente rispetto ad un’altra, decidere prezzo e modalità. Ma diciamo che le stampanti prestanti a certi livelli e per questo molto costose, sono senza ombra di dubbio da associare ad un uso cospicuo di questo dispositivo, ad un uso alle volte prettamente professionale. Parliamo quindi di uffici pubblici, segreterie, oppure uffici privati se siamo liberi professionisti.

La stampa a colori

Le stampanti a colori come abbiamo visto possono sia avere un sistema di tipo quadricromatico che esacromatico, questo dipende dal fatto di avere i quattro colori base, oppure i quattro colori base con l’aggiunta di due coppie che possono variare. La scelta come abbiamo detto è soggettiva, anche se oggettivamente parlando, meglio il secondo sistema soprattutto se stiamo parlando di stampe con carta di tipo fotografico.

E cosa è meglio tra queste due coppie da scegliere, nel caso volessimo andare oltre i quattro colori di base?

Io consiglierei la coppia costituita dal magenta chiaro, in quanto risulterebbe di più la brillantezza; mentre nel caso della coppia costituita da verde e arancione, la sfumatura sì, si vede, ma è una cosa molto più sottile insomma.

Inoltre le stampanti a quattro colori, costano ovviamente di meno, quindi sono le più acquistate, anche perché se non abbiamo particolari esigenze vanno benissimo come colori. Ma il prezzo non si determina da questo, il prezzo dipende più dal marchio e dalle funzioni. Solitamente è rara la funzione fronte-retro, e in rari casi, come nella marca Brother si può trovare a buon prezzo una stampante che la possieda.

Di solito accade che quando c’è questa funzione, e ad esempio la funzione anche di passaggio di dati tramite tecnologia avanzata NFC, i prezzi siamo molto alti. Se invece non volete spendere troppo e avere ad esempio la funzione fronte retro, e anche una buona rapidità di stampa, allora consiglio vivamente il marchio Brother che ho citato poco fa.

Conclusione

Per quanto riguarda le colorazioni, io suggerisco di base i quattro colori se non si hanno particolari esigenze. Se invece piace che i colori prendano più vita allora compriamo un sistema esacromatico, che inoltre è super adatto nel caso volessimo stampare fotografie.

Studentessa universitaria di Filosofia, amante della scrittura, della lettura e di tutto ciò che attiene all’uomo nelle sue varie sfaccettature. Ha lavorato alla correzione di articoli a carattere filosofico e scientifico.

Back to top
menu
stampantieaccessori.it