Guida alle stampanti multifunzione: prodotti migliori, costi e consigli di valutazione

I diversi metodi di stampa: cosa bisogna sapere

Quando si parla di stampanti, le categorie di classificazione sono differenti. Queste però di distinguono subito per il metodo di stampa che adottano. Tendenzialmente questa distinzione è tra metodo “bubble jet” e “piezoelectric”.

La prima modalità viene impiegata da aziende come Canon. Questa funziona nel modo seguente: attraverso una certa quantità di calore all’interno della cartuccia va a formarsi una bolla, essa aumenta sempre le sue dimensioni, fino a spingere  l’inchiostro sulla carta.

Aziende come Epson invece scelgono la tecnica Piezoelectric: questa modalità sfrutta un cristallo che viene posizionato sulla cartuccia di inchiostro. Questo cristallo dopo  aver assorbito una specifica scossa elettrostatica inizia a vibrare. Questo vibrare incessante, fa si che il foglio di carta si tinga di inchiostro.

Di solito  queste stampanti che hanno questo metodo interno che si attiva ogni volta che stampano, possiedono solo due cartucce al proprio interno. In particolare si parla di una cartuccia di colore nero e un’altra di colore blu o rosso. Abbiamo bisogno di una combinazione di questo tipo per effettuare una stampa.

Cosa sapere sulla stampante a getto d’inchiostro?

La stampante a getto d’inchiostro, si presentano sul mercato con un prezzo che è nella media. Facendo un paragone con una stampante laser, diremo che costa di meno, ma sicuramente avrà dei lati negativi.

Infatti la pagheremo di meno, ma la necessità di cambiare spesso le cartucce si presenterà spesso. Infatti  queste si consumano in un arco di tempo ridotto, e saremo costretti a pagare subito per comprare delle cartucce nuove.

Se è nelle nostre possibilità ovviamente, sarebbe quindi meglio comprare una stampante più costosa. Per esempio una laser, che sfrutta il toner. In questo modo avremo prestazioni migliori, una durata maggiore delle cartucce, e una loro qualità superiore.

Quindi da questo discorso si può dedurre facilmente che stampare con un modello a getto d’inchiostro ha un costo decisamente più alto rispetto ad una stampante laser.

Vantaggi della stampante laser

Se abbiamo da stampare tanto, magari molti documenti in poco tempo, e lavoriamo in ufficio, si consiglia una stampante laser. Queste sono acquistate per lo più per la loro rapidità di stampa, e per la resa pulita e nitida sui fogli di carta. Esistono diversi modelli di stampanti laser, come ad esempio quelli monocromatici.

I modelli monocromatici, permettono solo la stampa in bianco e nero. La rapidità di stampa è davvero di alta qualità, nei modelli ovviamente più costosi. La connettività è ricca e intuitiva, non presenta mai problemi. Avviene tendenzialmente tramite rete Wi-Fi, e meno per via Bluetooth.
Inoltre bisogna valutare bene le nostre esigenze, ovvero dobbiamo sapere quante stampe ci servono e in quanto tempo. Inoltre dobbiamo capire quanto spazio possiamo dedicare alla stampante, valutazione essenziale per le stampanti multifunzione.

Infine esistono stampanti laser, che presentano per esempio una stampa di 16 pagine al minuto e parliamo di tenore basso. Questo potrebbe essere il caso del marchio HP, ma nei suoi modelli economici dal costo di circa 80 euro.

Cosa sono le stampanti multifunzione?

Le stampanti multifunzione, sono stampanti usate per lo più in ambito lavorativo o professionale. Infatti queste servono a velocizzare i tempi di stampa, permettendo di stampare al minuto molti fogli. Inoltre nello stesso tipo di macchina, possiamo svolgere diverse funzioni. Per esempio effettuare uno scanner, una fotocopia, contemporaneamente svolgere funzioni diverse ed utili ai fini lavorativi. Possiamo anche decidere di comprare per uso domestico una stampante di questo tipo, ma per lo più si trovano in uffici, segreterie, o scuole.

Modelli stampanti laser multifunzione: HP

I modelli di questo marchio presentano la tecnologia laser a colori, è particolarmente adatta alla stampa veloce di documenti molto lungo. Per quanto riguarda il bianco e nero, ma anche i colori, abbiamo una piacevole rapidità di stampa: 18 pagine al minuto. Con modelli di questo tipo, potremmo tranquillamente stampare intere tesi di laurea e monografie tecniche, risparmiando decisamente molto tempo.

La qualità delle immagini inoltre è molto buona e possiamo dire che HP nei modelli multifunzione, presenta una qualità abbastanza alta. Ma la tecnologia non si ferma solo  a come è costituita la stampante, ma anche all’aspetto della connettività: i modelli multifunzione HP sono dotati di una porta USB per la stampa da memoria esterna e di supporto Gigabit Ethernet, ma possono sfruttare anche il Wi-Fi.

Tramite questo supporto Wi-Fi possiamo stampare da ogni parte della stanza o ufficio, senza collegare fastidiosi fili, che occupano spesso troppo spazio.

Molto interessante è la funzione NFC, comoda, velocissima. Essa ci permette con il contatto con la superficie del cellulare, di stampare direttamente tutto quello che desideriamo.

Anche la facilità d’uso è davvero ottima grazie alla presenza di display touch dalle buone dimensioni. Questi display LCD  riconoscono diversi tipi di tocco, in modo molto simile a quello che accade in uno smartphone.

Unico aspetto negativo risiede nella capacità di 150 fogli, quindi non è delle migliori ma, dall’altra parte le dimensioni e le prestazioni di questi modelli sono perfetti sia per casa che per ufficio.

La multifunzione più venduta: marchio Samsung

Il marchio Samsung è molto amato, anche per quanto riguarda la produzione e distribuzione di stampanti. In particolare le multiuso, presentano un ottimo rapporto qualità prezzo. Le caratteristiche tecniche sono davvero ottime, a partire dalla rapidità di stampa, la quale corrisponde a 20 pagine al minuto. Inoltre la stampa tramite toner è sempre pulita e rapida, e questo dura molto.

Attraverso la funzione One Touch Eco Button, con la pressione di un tasto, possiamo conservare inchiostro e non danneggiare l’ambiente.

Molto interessante è anche la funzione Easy Eco Driver, la quale consente di eliminare immagini e parole superflue dal documento prima di stamparlo.

La connettività è velocissima, e attraverso lo schermo LCD possiamo optare per tante funzioni. L’unica cosa è che il menu delle voci risulta spesso poco intuitivo.

Conclusioni

Le stampanti multifunzioni più innovative e recenti, cercano di convogliare in uno stesso macchinario tante esigenze nello stesso tempo. Tutto questo cercando di mantenersi in dimensioni non esagerate, e stando al passo con i tempi. Consiglio di affidarsi sempre a marchi importanti, che siano fonte di garanzia sulla qualità.

Studentessa universitaria di Filosofia, amante della scrittura, della lettura e di tutto ciò che attiene all’uomo nelle sue varie sfaccettature. Ha lavorato alla correzione di articoli a carattere filosofico e scientifico.

Back to top
menu
stampantieaccessori.it